La tecnica in questione si chiama Tecnica del Pomodoro ed è stata ideata da Francesco Cirillo, un  imprenditore Italo-Americano, che a partire da una sua esperienza personale, ha creato un metodo semplice ma efficace per riuscire a mantenere alta la concentrazione.

Qui puoi trovare ulteriori informazioni su di lui

Francesco Cirillo durante i suoi anni universitari, stanco di giornate in cui si prefiggeva di studiare che terminavano con la magra sensazione di non aver concluso nulla o meno di ciò che invece si era prefissato,

fece un esperimento usando un timer da cucina a forma di pomodoro, da cui poi deriva il nome della tecnica.

Volle vedere se riusciva a studiare senza alcuna distrazione per soli 10 minuti e allora prese un timer a forma di pomodoro che di solito si usa per monitorare i tempi di cottura e lo impostò su 10 minuti.

Il primo tentativo fallì, ma da quel primo tentativo riusci a mettere a punto e ottimizzare un valido metodo di gestione del tempo.

Imparò come concentrarsi sia nello studio sia nel lavoro.

Oggi la tecnica che uso’ prende il nome di Tecnica del pomodoro.

Come concentrarsi: La tecnica del pomodoro in pratica

Dopo aver descritto come nasce la tecnica del pomodoro, andiamo a vedere in cosa consiste nel concreto e come si usa.

1.Per prima cosa bisogna procurarsi un timer.

La cosa migliore è utilizzare un timer a forma di pomodoro perché visualizzare il timer e ricaricarlo manualmente dà al nostro cervello il segnale che sta per iniziare un’attività in cui metteremo a frutto la nostra concentrazione.

Inoltre associare questo segnale con un timer a forma di pomodoro rende il segnale che sta per cominciare un’attività spesso ritenuta faticosa, più piacevole per il nostro cervello e per molti simpatica.

Se proprio non si ha a disposizione un timer a forma di pomodoro si può usare il timer sullo smatphone, ma eviterei le app dedicate perché rendono troppo scontati alcuni passaggi che tra poco capirai.

  1. Una volta procurato il timer scegli l’attività da svolgere e scrivila sulla tua agenda o dove annoti le attività da fare nel corso della giornata.

Ad esempio “Scrivere un articolo”, “Completare il programma di Storia per sostenere l’esame” “Scrivere il report per domani”.

  1. Imposta il timer su 25 Minuti (Più avanti una piccola riflessione su quanti minuti impostare),
  2. Inizia a lavorare sull’attività scelta per 25 minuti, senza distrarti fino a che non scadranno i 25 minuti e trillerà il timer.
  3. Non appena suona il timer prenditi una pausa di 5 minuti. (Più avanti  ti spiegherò come gestire le pause.)
  4. Ogni 4 “pomodori” concediti una pausa più lunga di 15-20 minuti.

La tecnica in se è molto semplice ma ci sono alcune precisazioni da fare per poterla sfruttare al meglio che ti spiegherò nel prossimo paragrafo.

Come concentrarsi: le regole da seguire nella Tecnica del pomodoro

Come concentrarsi: hai mai lavorato per 25 minuti senza alcuna distrazione?

Per senza alcuna distrazione intendo senza telefono, internet, familiari che bussano alla porta, colleghi che ti chiamano e altre distrazioni provenienti dall’esterno.

Sembra facile a dirsi, ma non è così semplice riuscire a lavorare ininterrottamente per 25 minuti senza avere alcuna distrazione.

In quei 25 minuti possono infatti affiorare alla mente pensieri, attività che abbiamo lasciato in sospeso, la necessità di guardare il telefono o internet e possono arrivare chiamate, colleghi o interferenze dall’esterno.

Le prime distrazioni possiamo definirle interne (pensieri, necessità), le seconde esterne (parenti, colleghi).

Quello che possiamo fare per gestire il primo tipo di distrazioni è annotarli con carta e penna.

Se durante un pomodoro arrivano delle distrazioni interne, ovvero questi pensieri o la necessità di prendere il cellulare, scrivere su un block-notes o su un foglio:

“Voglio controllare il telefono” oppure “Ricordati di fare la spesa” oppure “Devo controllare la mia mail”.

Questo semplice stratagemma ha la forza di spostare le distrazioni dalla mente ad un foglio e liberare così spazio ed energia mentale.

Allo stesso tempo però diamo anche alla nostra mente, che vorrebbe avere tutto sotto controllo, proprio la sensazione di padronanza su ciò che abbiamo deciso di rimandare e che abbiamo scritto sul foglio.

Per le distrazioni esterne invece è importante riuscire a rimandarle ad un secondo momento.

Quindi informare con gentilezza colleghi o parenti che:

stiamo lavorando ad un progetto importante e che potremo richiamarli in un secondo momento

o stabilire un’ora in cui richiamarli e poi naturalmente mantenere la parola data.

Come concentrarsi: le pause durante la tecnica del pomodoro

Come concentrarsi: un’altra importante precisazione riguarda le pause.

Cirillo suggerisce di sfruttare in modo intelligente i 5 minuti di pausa proprio per non rischiare di minare tutto il lavoro di concentrazione.

Allora in quei 5 minuti la cosa migliore da fare è alzarsi dalla sedia, se si sta lavorando seduti, fare due passi, bere un bicchiere d’acqua che è un potente antidoto contro la stanchezza e fare un po di stretching.

Se lavori o studi da casa puoi sfruttare quei 5 minuti di pausa per fare delle faccende domestiche o di giardinaggio che implichino un minimo di movimento, che non riguardino il lavoro che stai svolgendo e che ti permettano di cambiare registro e attività.

Quello che non devi assolutamente fare nelle pause brevi è

  • Controllare il cellulare, Internet o Social
  • Continuare a lavorare o pensare al lavoro da fare

L’ultima cosa che voglio dirti è sui minuti da impostare sul timer .

Se proprio non riesci a concentrarti per 25 minuti di fila puoi iniziare ad impostare il timer su 10 o 15 minuti.

Mi è capitato di usare questa tecnica con diversi studenti che avevano perso totalmente la motivazione e l’abitudine di studiare.

In questi casi partire con 25 minuti sarebbe stato andare incontro certamente ad un fallimento.

Quindi iniziare da 10-15 minuti per poi aumentare gradualmente, è stata una strategia vincente per imparare ad usare questa tecnica.

Questi studenti hanno appreso come concentrarsi e sono riusciti a creare un ottimo metodo di studio.

Di certo questa tecnica non deve essere intesa come un modo per ritrovare la motivazione allo studio e neppure si sostituisce ad un intervento psicoterapeutico ben più complesso.

La tecnica del pomodoro è un mezzo molto valido per riuscire a concentrarsi e portare a termine lavori o attività.

E’ un ottimo mezzo per finire una giornata con la splendida sensazione di aver concluso ciò che si aveva intenzione di fare.

Prima di concludere l’articolo voglio però svelarti un piccolo segreto.

Se imparerai ad usare costantemente la tecnica del pomodoro, quando selezionerai  le attività da completare sarai in grado anche di stimare quanti pomodori ti serviranno per concludere la tua attività.

Di conseguenza riuscirai a stimare quanto lavoro o studio riuscirai a concludere entro al giornata, riuscirai a pianificare meglio le tue attività o i tuoi programmi di studio e infine potrai mantenere alta la tua motivazione.

Dott.ssa Loriangela Sena

What do you want to do ?

    close-link

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni e privacy

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.PSICURA S.R.L. OGGETTO: INFORMATIVA PRIVACY AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 E RILASCIO DEL CONSENSO Egregio utente, Gentile utente,desideriamo informarla che i suoi dati personali, ivi compresi quelli sensibili, saranno utilizzati PSICURA S.r.l. in persona del legale rappresentante pro tempore, P. IVA 11303280967 (con i dati di contatto: telefono XX; sede legale in 20124 Milano, Viale Zara, 58, email info@XX, PEC psicura@pec.psicura.com) in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 in materia di General Data Protection Regulation ed ai suoi principi ispiratori volti a garantire liceità, correttezza, trasparenza nella trattazione dei dati personali. 1. Finalità del trattamento dei dati e base giuridica del trattamento, limitazione della finalità e minimizzazione dei dati Il trattamento dei suoi dati personali è finalizzato al fine di fornire i servizi necessari al conseguimento dell’oggetto sociale (creazione siti internet, creazione pagine web, creazione piattaforme online e motori di ricerca, nonché organizzazione e coordinamento di professionisti per la prestazione di servizi di salute mentale anche attraverso la rete internet), quali l’identificazione degli utenti, la copertura assicurativa, anamnesi, diagnosi, percorso di cura, comunicazioni senza fini commerciali e commerciali solo con specifico consenso, profilazione degli utenti e analoghe sempre inerenti i citati scopi istituzionali, con le specifiche di cui in seguito. La raccolta dei Suoi dati è finalizzata all’erogazione della consulenza psicologica attraverso il metodo TSS- SINGLE SESSION TERAPHY che il professionista da Lei scelto fornisce attraverso il portale messo a disposizione di PSICURA S.R.L.. Ad esclusione dei dati potenzialmente sensibili relativi al Suo stato di salute, il trattamento avverrà anche ai fini di ricerche di mercato e di elaborazioni statistiche. Si precisa che Psicura S.r.l. si atterrà al principio di limitazione della finalità del trattamento e che i trattamenti eventualmente successivi a quelli iniziali non avranno finalità incompatibile a quella originaria. Ci si atterrà inoltre al principio di minimizzazione dei dati, limitando al minimo il numero dei dati personali cui si verrà in possesso ed i soggetti che potranno averne contezza. 2. Esattezza Psicura S.r.l.. terrà aggiornati i suoi dati cancellandoli a sua richiesta, salve esigenze di tipo fiscale/tributario o inerenti le cure in atto, e rettificando tempestivamente i datti inesatti, previo esercizio di tale facoltà da parte dello stesso interessato. 3. Limitazione della conservazione- durata del trattamento I dati saranno conservati in forma da garantire la sua identificazione per un arco temporale non superiore al conseguimento delle finalità di cui al punto 1, nonché in applicazione della normativa fiscale di riferimento. 4. Integrità e riservatezza Al fine di garantire adeguata sicurezza del dato trattato, compresa la protezione dello stesso da trattamento non autorizzato o illecito o dalla perdita-distruzione o danno accidentale sono attuate le seguenti misure: backup dei dati conservati in formato informatico cadenza regolare almeno semestrale; accessi informatici tracciati tramite username e password modificate a cadenza regolare almeno mensile; utilizzo di programmi software solo licenziati; archivio dei dati accessibile solo dagli incaricati al trattamento designati formalmente a trattarli con registrazione degli accessi; presentazione scritta delle modalità di accesso ai dati; archivio dei dati c.d. sensibili ad accesso controllato e chiuso a chiave. 5. Modalità del trattamento dei dati a) Il trattamento in parte in via cartacea in parte informatica. b) Le operazioni possono essere svolte con o senza l’ausilio di strumenti elettronici o comunque automatizzati e saranno poste in atto tutte le misure tecniche ed organizzative di cui al punto 4. c) Gli archivi contenenti dati sensibili saranno protetti mediante chiusura a chiave e accessibili soltanto da incaricati a ciò facoltizzati, con registrazione in forma scritta di ogni accesso. d) I soggetti che possono accedere ai locali dello Studio dentistico fuori dall'orario di chiusura sono specificamente identificati e registrati: l’elenco è richiedibile al Titolare o all’incaricato di riferimento. 6. Titolare del trattamento ex art. 24 GDPR Titolare del trattamento è PSICURA S.r.l. in persona del legale rappresentante pro tempore, P. IVA 11303280967, telefono XX, sede legale in 20124 Milano, Viale Zara, 58, email info@XX, PEC psicura@pec.psicura.com 7. Responsabile del Trattamento ex art 28 GDPR I dati potranno essere comunicati a Responsabili del trattamento esterni che hanno stipulato specifici accordi, convenzioni o protocolli di intese, contratti con il Titolare del trattamento e a disposizione presso la sede del Titolare del trattamento. 8. Incaricato del Trattamento ex art 29 GDPR Incaricati del trattamento dei dati personali sono i collaboratori, i cui dati identificativi e inerenti il profilo professionale sono disponibili, a richiesta, presso il Titolare, in qualità di collaboratori/dipendenti/assistenti di Psicura S.r.l., che sono stati istruiti e formati per il corretto trattamento dei dati e designati mediante incarico effettuato per iscritto. 9. Conferimento dei dati. Il conferimento dei dati personali comuni identificativi unitamente a tutti i dati aggiuntivi ritenuti dal Titolare necessari, è strettamente necessario ai fini dello svolgimento delle attività di cui al punto 1. 10. Rifiuto di conferimento dei dati. L’eventuale rifiuto da parte dell’interessato di conferire dati personali comporta l’impossibilità di adempiere alle attività di cui al punto 1. 11. Comunicazione dei dati. I dati personali possono venire a conoscenza degli incaricati del trattamento, i cui riferimenti sono reperibili presso il Titolare, e possono essere comunicati per le finalità di cui al punto 1 a collaboratori esterni, soggetti operanti nel settore e, in genere, a tutti quei soggetti pubblici e privati cui la comunicazione sia necessaria per il corretto adempimento delle finalità indicate nel punto 1. Potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti i dipendenti e/o collaboratori del Titolare incaricati di gestire i dati personali. Tali soggetti tratteranno i dati dell'Utente esclusivamente per le finalità indicate nella presente informativa e nel rispetto delle previsioni del Codice Privacy e del Regolamento Europeo. Se necessario, potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti anche soggetti terzi che potranno trattare i dati personali per conto del Titolare in qualità di “Responsabili esterni del trattamento”. Gli utenti hanno il diritto di ottenere una lista degli eventuali responsabili del trattamento, facendone esplicita richiesta al Titolare. 12. Diffusione dei dati. I dati personali non sono soggetti a diffusione, fatto salvo quanto autorizzato espressamente nel consenso e quanto strettamente necessario all’attività istituzionale di PSICURA S.r.l. 13. Trasferimento dei dati all’estero. I dati personali possono essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea e verso Paesi terzi rispetto all’Unione Europea nell’ambito delle finalità di cui al punto 1, senza che vengano ceduti a terzi soggetti, salva operatività del server gestionale se delocalizzato all'estero. 14. Trattamenti automatizzati Tenendo conto dello stato dell’arte e dei costi di attuazione, nonché della natura, dell’oggetto, del contesto e delle finalità del trattamento, come anche del rischio, in termini di probabilità e gravità, per i diritti e le libertà delle persone fisiche, il Titolare adotta misure tecniche ed organizzative ritenute appropriate a garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio. I trattamenti automatizzati saranno i seguenti: archiviazione e conservazione del dato personale e del dato sanitario. 15. Diritti dell’interessato. Desideriamo informarla che il Regolamento UE 2016/679 in materia di General Data Protection Regulation Le conferisce specifici diritti da esercitare sui suoi dati personali, tra cui quello di chiedere al titolare del trattamento l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento dei dati personali che La riguardano o il diritto di opporsi per motivi legittimi al loro trattamento. Il diritto alla portabilità dei dati, inteso quale diritto di ricevere in un formato strutturato di uso comune e intelligibile da dispositivo automatico i dati che La riguardano forniti a Psicura S.r.l. e il diritto di trasmettere tali dati ad un altro Titolare del trattamento senza impedimenti. Il diritto ad ottenere la trasmissione diretta dei dati personali dal Titolare Psicura S.r.l. ad altro titolare del trattamento se tecnicamente fattibile. Ogni interessato potrà esercitare i diritti sovramenzionati inviando richiesta scritta alla segreteria del Titolare con risposta entro giorni 30 o al massimo di mesi tre in caso di risposte o valutazioni complesse. 16. Interessi legittimi del Titolare I legittimi interessi del titolare del trattamento o di terzi possono costituire valida base giuridica del trattamento, a condizione che non prevalgano gli interessi o i diritti e le libertà fondamentali dell’interessato. In generale, possono sussistere tali legittimi interessi quando esiste una relazione pertinente e appropriata tra titolare del trattamento e interessato, ad esempio quando l’interessato è un cliente del titolare. Costituisce, in particolare, legittimo interesse di Psicura S.r.l.. trattare dati personali dell’utente: a fini di esercitare l’attività istituzionale in sicurezza, fornendo un servizio psicologico professionale e personalizzato, per finalità di marketing nei confronti di utenti consenzienti (via e-mail, anche previa profilazione diretta a personalizzare le comunicazioni commerciali, per prodotti/servizi analoghi a quelli acquistati in precedenza), per assicurare la libera circolazione dei medesimi dati all’interno di delle infrastrutture, anche informatiche, del Titolare, ovvero relativi al traffico, al fine di garantire la sicurezza delle reti e dell’informazione, vale a dire la capacità di una rete o di un sistema di resistere a eventi imprevisti o ad atti illeciti che possano compromettere la disponibilità, l’autenticità, l’integrità e la riservatezza dei dati.

    Chiudi